Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel 2015 in Russia sono stati "liquidati" 156 militanti jihadisti nell'ambito di operazioni "anti-terrorismo o azioni militari riservate". Lo ha detto il presidente della commissione anti-terrorismo Alexander Bortnikov.

Tra loro figurano "36 capi" e membri del cosiddetto "emirato caucasico".

Le autorità hanno evitato "30 crimini di tipo terroristico" e arrestato più di 770 militanti, riducendo così di 2,5 volte i crimini terroristici nel Caucaso e nel paese in generale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS