Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BEIRUT - Lo Yemen rifiuta qualsiasi intervento militare diretto straniero, e quindi anche americano, nella lotta in corso contro il terrorismo di al-Qaida. Lo ha affermato il ministro degli esteri yemenita Abu Bakr al-Qurbi, citato stamani dal quotidiano panarabo "al-Hayat".
"Fare operare forze straniere nei territori yemeniti urterebbe molte sensibilità", ha detto al-Qurbi, che ha ribadito che il suo paese non accetterebbe un intervento militare diretto straniero, specialmente da parte degli Stati Uniti.
"Lo Yemen è invece favorevole a ricevere più esperti militari che addestrino le nostre forze", ha aggiunto il ministro, ricordando che "le esperienze in Iraq, Afghanistan e Pakistan sono molto utili per imparare che gli interventi diretti complicano la situazione".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS