Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È morto Cornelius Gurlitt, il collezionista del cosiddetto tesoro di Hitler: oltre 1400 opere d'arte ritenute capolavori razziati da nazisti.

Gurlitt aveva 81 anni. Il suo portavoce ha spiegato che è morto ieri a Schwabing, quartiere di Monaco di Baviera, dove viveva.

Figlio di un mercante d'arte, Gurlitt era Stato trovato in possesso di uno straordinario tesoro, di cui ha rivendicato la legittima proprietà. Sulla collezione era stata aperta una inchiesta tuttora in corso. Gurlitt aveva trovato un accordo con le autorità tedesche per le verifiche sulle opere in suo possesso.

SDA-ATS