Navigation

TF: domestica clandestina riceverà un indennizzo di 100'000 franchi

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 gennaio 2012 - 15:41
(Keystone-ATS)

Assunta quale domestica da una coppia di ginevrini, una clandestina boliviana riceverà dai datori di lavoro un importo di quasi 100'000 franchi. Lo ha deciso oggi il Tribunale federale. La donna era stata "rispedita" in patria dopo aver subito un incidente stradale che nel frattempo l'ha resa praticamente cieca.

L'incidente, nel quale la donna aveva subito gravi lesioni agli occhi, era stato provocato dal figlio della coppia. Invece di affidarla ad un medico, i datori di lavoro le hanno procurato un biglietto d'aereo e l'hanno rinviata in patria. Nel raggio di poche settimane, la donna ha perso la vista all'occhio sinistro, mentre la visione del destro si è ridotta al 40%.

I probiviri e la Corte d'appello di Ginevra hanno condannato il comportamento "egoista" dei datori di lavoro e accordato alla domestica un indennizzo di 15'000 franchi, nonché 83'000 franchi di ore supplementari non remunerate. Il Tribunale federale conferma integralmente la loro decisione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.