Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo aver morso a più riprese delle persone, le autorità vodesi hanno deciso la soppressione di un cane di razza Hovawart chiamato Chalom. In seguito a un ricorso del padrone, il Tribunale federale ha ora concesso l'effetto sospensivo.

Quando mangia non bisogna avvicinarsi a Chalom, altrimenti morde. Per il resto - secondo esperti che hanno condotto una perizia - il cane non è pericoloso.

L'ufficio di veterinaria e il Dipartimento della sicurezza vodesi avevano deciso nella primavera dell'anno scorso l'eutanasia dell'animale. Il padrone, domiciliato a Yverdon (VD), vi si è opposto, ma anche il Tribunale cantonale ha respinto lo scorso aprile il suo ricorso. Il caso è finito al Tribunale federale, che il 10 luglio ha accordato l'effetto sospensivo. La corte deve ancora decidere sulla sorte di Chalom.

Anche l'Hovawart Club svizzero si è adoperato a favore del cane e ha raccolto circa 900 firme perché non venga soppresso. Gli ha inoltre trovato una nuova sistemazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS