Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un altro capitolo si è aggiunto alla già ricca giurisprudenza del Tribunale federale (TF) relativa alle lesioni dentarie dovute alla masticazione di un oggetto duro: la presenza di un'oliva con il nocciolo in un'insalata verde non rappresenta un "fattore esterno straordinario" che possa giustificare il versamento di prestazioni assicurative contro gli infortuni, indica il TF in una sentenza pubblicata oggi.

La decisione riguarda una donna il cui figlio 17enne aveva preparato per il pranzo un'insalata verde condita con olive verdi non snocciolate. All'oscuro di questo particolare, la madre si era rotto un dente masticando una delle olive.

Le lesioni dentarie che si manifestano durante la masticazione di alimenti rivestono il carattere di un infortunio - rammentano i giudici federali - soltanto se l'oggetto all'origine della lesione non fa usualmente parte dell'alimento consumato. È il caso, ad esempio, per il resto di un guscio in un pane alle noci, oppure per un ossicino in una salsiccia. La presenza di un'oliva non snocciolata in un'insalata non ha invece nulla di straordinario.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS