Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un automobilista lucernese dovrà rinunciare alla patente per almeno due anni a causa di un uccello: il Tribunale federale (TF) conferma in una sentenza pubblicata oggi la sanzione inflitta al conducente dalla giustizia zurighese.

Nell'ottobre 2014, l'uomo aveva tentato, mentre si trovava al volante, di sbarazzarsi di un uccello penetrato nella vettura dal finestrino. Così facendo, l'automobilista aveva perso il controllo del veicolo ed era finito contro uno spartitraffico.

Per aver perso la padronanza di guida, la magistratura zurighese aveva condannato il guidatore al ritiro della patente per due anni, nonché ad una multa di 200 franchi. Nel corso nell'ultimo decennio l'uomo aveva già subito tre condanne per inosservanza delle regole della circolazione stradale di media gravità.

Per l'uccello la vicenda era finita meglio: dopo lo scontro con lo spartitraffico, l'automobilista era sceso dalla vettura lasciando la portiera aperta, permettendo in questo modo al volatile di tornare in libertà.

Sentenza 1C_656/2015 dell'8 aprile 2016

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS