Navigation

TF: scuola elementare, lezioni a distanza non permesse

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 novembre 2011 - 14:24
(Keystone-ATS)

L'insegnamento a distanza non è autorizzato per bambini della scuola elementare in quanto il sistema non permette di sviluppare le competenze sociali degli scolari. Ciò viola la Costituzione, ha stabilito il Tribunale federale (TF) di Losanna.

Il caso concreto riguarda genitori di Zurigo i cui quattro figli seguivano da casa lezioni scolastiche diffuse dalla Germania per mezzo di "video insegnamento". Per domande gli insegnanti erano raggiungibili tramite telefono, e-mail o webcam.

Le autorità zurighesi si sono rifiutate di accordare l'autorizzazione ai genitori per questo tipo di istruzione privata e il Tribunale federale ha dato ragione al cantone.

Per il TF l'insegnamento a distanza non è compatibile con la Costituzione federale nella quale è ancorato il principio del diritto a un insegnamento di base sufficiente. L'istruzione elementare deve fornire ai bambini competenze scolastiche e sociali.

Il contatto e scambi con altri adulti, bambini, culture e religioni contribuiscono allo sviluppo sociale degli scolari. Con l'insegnamento a distanza, tutto ciò risulta marginale in quanto il bambino non ha rapporti diretti con gli altri.

(Sentenza 2C_593/2010 del 20.9.2011)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?