Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LOSANNA - Le ultime volontà di una persona, come il luogo della sua sepoltura, prevalgono su quelle dei famigliari. Il Tribunale federale (TF) ha autorizzato la riesumazione di un vodese affinché possa essere seppellito nel cimitero vallesano a lui caro.
I giudici federali hanno sconfessato la madre e la sorella del defunto che si opponevano, contrariamente alla compagna dell'uomo, alla riesumazione del corpo che riposa attualmente in un cimitero nella regione di Montreux.
Prima di morire nel 2007, l'uomo nelle sue ultime volontà aveva espresso il desiderio di essere seppellito in Vallese. Costretta a prendere una decisione rapida immediatamente dopo il decesso, la compagna aveva ceduto alle pressioni esercitate dalla sorella e dalla madre del defunto.
Più tardi, avendo trovato documenti scritti che esprimevano la volontà dell'uomo di essere sepolto in Vallese, la donna aveva chiesto la riesumazione del corpo, autorizzata sia dal Servizio della Sanità pubblica del cantone di Vaud sia dal tribunale cantonale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS