Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un insegnate pedofilo, condannato per aver abusato sessualmente di diversi ragazzini, sarà internato. Lo ha stabilito il Tribunale federale (TF), confermando una decisione in questo senso del Tribunale cantonale vodese del luglio 2013.

L'uomo era stato condannato nel marzo dello scorso anno dal Tribunale criminale della Côte (VD) a una pena detentiva di 9 anni associata a un trattamento psichiatrico. Su ricorso del Ministero pubblico vodese, il Tribunale cantonale aveva in seguito ordinato di sostituire il trattamento con un internamento.

L'educatore, un francese oggi 60enne, aveva insegnato in diversi Paesi prima di raggiungere la Svizzera nell'agosto del 2009. Da allora era stato impiegato da quattro istituzioni nei cantoni di Vaud e Friburgo. A più riprese, nel corso di lezioni di chitarra, aveva abusato di ragazzini di una decina di anni che presentavano problemi di sviluppo, minacciandoli se ne avessero parlato. Nel 2011 era stato arrestato.

Respingendo un ricorso dell'uomo, il TF ritiene assolutamente necessario un internamento, visto che sussiste il rischio di recidiva, anche dopo 9 anni di carcere e che il 60enne sembra non aver assolutamente preso coscienza dei suoi atti.

Nel 1993 il Tribunale di Cayenne, nella Guyana francese, aveva già condannato l'uomo a due anni di prigione per offesa al pudore.

(Sentenza 6B_970/2013 del 24 giugno 2014)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS