Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il sindaco di Bischofszell (TG), Josef Mattle, è stato assolto oggi dal Tribunale distrettuale di Weinfelden (TG) dalle accuse di infedeltà nella gestione pubblica e amministrazione infedele in relazione al Tour de Suisse 2012, che aveva fatto tappa nella località turgoviese. Secondo il giudice, Mattle è innocente perché in veste di presidente del comitato organizzativo dell'evento ha agito su mandato e nell'interesse della città.

Il sindaco era accusato di aver concluso, senza averne diritto, un contratto con una società che organizzava gli eventi legati alla tappa di Bischofszell. Inoltre ha versato a tale società fondi provenienti dalle casse comunali senza avere il via libera dell'esecutivo. Alla fine egli avrebbe dovuto contribuire a coprire il deficit della manifestazione pagando di tasca sua 30'000 franchi, cosa che però non ha fatto.

Il ministero pubblico aveva chiesto la condanna a una pena pecuniaria sospesa condizionalmente di 270 aliquote giornaliere da 300 franchi e a una multa di 5'000 franchi. Mattle aveva respinto ogni accusa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS