Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BANGKOK - Le corse della metropolitana sopraelevata di Bangkok, lo Skytrain, sono state sospese in seguito a un'azione di sabotaggio da parte delle "camicie rosse" thailandesi, i sostenitori dell'ex premier deposto Thaksin Shinawatra, in piazza dallo scorso 12 marzo per chiedere nuove elezioni.
Alle 5 di questa mattina, prima che iniziassero a circolare i treni, un gruppo di "rossi" è entrato nella stazione di Chid Lom - nella zona dello shopping presidiata dai manifestanti dal 3 aprile - e ha gettato pneumatici sui binari. L'azienda che gestisce lo Skytrain ha quindi sospeso la circolazione su entrambe le linee: il traffico nella capitale ne ha risentito pesantemente. Sono in corso negoziati per far ritornare la situazione alla normalità, probabilmente già dalla seconda parte della mattinata.
Dal palco eretto presso la Ratchaprasong Intersection, i leader delle camicie rosse hanno preso le distanze dal gesto, sostenendo che si sia trattato di una scelta autonoma di un gruppo di guardie di sicurezza del movimento.

SDA-ATS