Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BANGKOK - Rappresentanti delle "camicie rosse" thailandesi e del governo di Abhisit Vejjajiva si incontreranno domani a mezzogiorno, nel tentativo di trovare una soluzione allo stallo politico nel paese. Lo ha annunciato lo stesso primo ministro oggi pomeriggio, mentre a Bangkok era ancora in corso un chilometrico corteo dei sostenitori dell'ex premier Thaksin Shinawatra, arrivati al nono giorno di protesta nella capitale.
L'incontro rappresenta il primo contatto diretto tra le due parti, dopo una settimana in cui i leader dei "rossi" avevano rifiutato qualsiasi dialogo con Abhisit, se questi non accettava prima l'idea di sciogliere il Parlamento e andare a nuove elezioni. Il premier, che ribadisce il diritto di concludere il suo mandato, ha ripetuto oggi che ai manifestanti sarà concesso rimanere in piazza anche mentre verranno intavolati i negoziati, a patto che la protesta non assuma forme violente.
Nel frattempo, si è appena conclusa l'enorme parata delle camicie rosse, sfilate oggi nella capitale con l'obiettivo di raccogliere consensi tra la popolazione. Secondo la polizia, al corteo hanno preso parte circa 70'000 persone, a bordo di 7'000 automobili e 10'000 motociclette. La processione si è svolta in un clima festoso, senza incidenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS