Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BANGKOK - Le "camicie rosse" thailandesi - i sostenitori dell'ex premier Thaksin Shinawatra - hanno occupato questa mattina la Ratchaprasong Intersection, uno dei più trafficati incroci nel cuore di Bangkok, nel tentativo di aumentare la pressione sul governo di Abhisit Vejjajiva e costringerlo a sciogliere il Parlamento.
Circa 45 mila "rossi", secondo la polizia, si sono riversati nella zona, nella quale hanno sede alcuni tra i più importanti alberghi e centri commerciali della capitale. Uno di questi, il Central World, ha già chiuso per l'intera giornata. Convogli di manifestanti continuano intanto a girare per le strade di Bangkok, creando enormi disagi al traffico.
Nei giorni scorsi, i leader del movimento hanno rifiutato la proposta di Abhisit di andare a nuove elezioni tra nove mesi, insistendo per uno scioglimento del Parlamento entro 15 giorni. La protesta delle camicie rosse a Bangkok dura dal 12 marzo.
I leader dei manifestanti hanno annunciato di voler portare avanti la loro protesta fino a domani.

SDA-ATS