Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BANGKOK - Le autorità thailandesi si apprestano a disperdere i manifestanti antigovernativi a Bangkok, arrestare i responsabili dei disordini e chiudere la tv delle camicie rosse. Lo ha annunciato un ministro del governo del premier Abhisit Vejjajiva, Satit Wonghnongtaey, illustrando le misure previste dallo stato di emergenza.
"Il governo vuole regolare alcuni punti essenziali, tra cui quello di disperdere i manifestanti", ha detto il ministro, aggiungendo che le forze dell'ordine intendono "arrestare i responsabili e perquisire le loro case" e chiudere il "canale televisivo delle camicie rosse".
L'ultima stima della polizia ha indicato che nella capitale ci sono ancora almeno 55 mila manifestanti antigovernativi.
E' la quarta volta che nel Paese viene decretato lo stato di emergenza dal 2008: la misura viete ogni raduno di più di cinque persone e permette l'arresto senza mandato giudiziario.

SDA-ATS