Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nestlé sotto pressione del fondo speculativo

Keystone/LAURENT GILLIERON

(sda-ats)

Il fondo speculativo americano Third Point ha annunciato ieri di aver acquisito una partecipazione di oltre l'1% in Nestlé, per 3,5 miliardi di dollari.

L'hedge fund dell'investitore Daniel Loeb ha esortato il gigante alimentare con sede a Vevey (VD) a migliorare i propri margini, a lanciare un programma di acquisto di azioni e ad abbandonare attività non strategiche.

Third Point ha annunciato l'operazione, la più cospicua finora effettuata dal fondo d'investimento, in una lettera agli investitori.

L'hedge fund si dice in particolare favorevole a una vendita della partecipazione del 23% detenuta da Nestlé nella società francese L'Oreal (cosmetici). Questa ha un valore di circa 25 miliardi di dollari e corrisponde attualmente a circa il 10% della capitalizzazione borsistica di Nestlé. Ciò nonostante, il fondo speculativo americano non la considera strategica e ritiene opportuno rivenderla.

Discussioni produttive sono già avvenute tra l'investitore americano e la direzione di Nestlé, prosegue la lettera.

Third Point, che ha sede a New York, ha già preso di mira negli ultimi anni il gruppo giapponese Sony e l'americano Yahoo.

SDA-ATS