Navigation

Thomas Cook: 30mila bloccati alla Canarie, 50mila in Grecia

30mila turisti bloccati alla Canarie, 50mila in Grecia KEYSTONE/EPA EFE/DAVID ARQUIMBAU sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 settembre 2019 - 13:25
(Keystone-ATS)

Si rischiano disagi in molte località turistiche in seguito alla bancarotta del tour operator britannico Thomas Cook.

Secondo l'operatore aeroportuale spagnolo Aena 46 voli sono stati cancellati, di cui la maggior parte negli arcipelaghi spagnoli delle Canarie e delle Baleari. E la federazione degli alberghi stima che siano circa 30mila i turisti bloccati nelle isole.

In Grecia si trovano 50mila turisti clienti della Thomas Cook, ha riferito il governo di Atene, e circa 20mila avrebbero in programma di rientrare a casa nei prossimi tre giorni.

Quanto alla Turchia, oltre 21mila britannici partiti con la Thomas Cook risultano alloggiare negli alberghi del paese.

A Cipro ci sono 15mila turisti e le autorità hanno reso noto che stanno lavorando per consentire il loro rimpatrio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.