Navigation

Ticino: corsa (almeno) a quattro agli Stati

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 ottobre 2011 - 17:24
(Keystone-ATS)

Sarà almeno una corsa a quattro quella che si preannuncia in Ticino per i due seggi al Consiglio degli Stati. Se Filippo Lombardi (PPD) appare il più probabile tra i vincitori del ballottaggio del 20 novembre, non altrettanto si può dire per Fabio Abate (PLR), Franco Cavalli (PS) e Sergio Morisoli (Lega/UDC/Indipendenti).

Il seggio lasciato vacante da Dick Marti stuzzica infatti molti appetiti. Lombardi, senatore uscente, al primo turno ha ottenuto il 40,5% dei voti, gli altri tre candidati si ritrovano in un fazzoletto - tra il 30% e il 34% - con Fabio Abete tuttavia in vantaggio.

Appare poco probabile che uno di essi si ritiri. I segretari di PLR e PPD hanno già detto che i loro candidati non lo faranno; anche PS e Lega del Ticinesi hanno reso noto di nutrire grandi ambizioni di successo. Ai quattro potrebbe aggiungersi Germano Mattei di MontagnaViva, che domenica ha ottenuto l'8,1% delle preferenze.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?