Navigation

Ticino: sensibile crescita nuclei famigliari stranieri 2005-2010

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 luglio 2011 - 17:24
(Keystone-ATS)

In Ticino, dal 2005 al 2010, il numero delle famiglie straniere è sensibilmente cresciuto in tutte le fasce di reddito, in particolare per quanto riguarda le abitazioni in proprietà. La percentuale delle famiglie straniere si attesta al 12,5% delle economie domestiche proprietarie, contro una media svizzera del 7,5%.

Nell'agglomerato di Lugano questa percentuale sale addirittura al 17%, secondo uno studio pubblicato dall'Ufficio federale delle abitazioni (UFAB), effettuato dalla comunità di lavoro della Zürcher Hochschule für Angewandte Wissenschaften (zhaw)/Meta-Sys AG. A livello nazionale le famiglie svizzere proprietarie dell'alloggio sono aumentate del 7% nel periodo considerato (a quasi 1,296 milioni), quelle straniere del 29,15% (a quasi 108'000). In Ticino per le prime si è avuta una crescita del 10,45% (a 60'430), per le seconde del 42,13% (a 8'689).

In Ticino anche la percentuale di economie domestiche straniere rispetto alle famiglie in affitto è superiore alla media registrata a livello nazionale, scrivono gli autori. Negli ultimi cinque anni il calo del numero delle famiglie svizzere che abitano in affitto in Ticino (-5,33% a 56'740) è stato più che compensato dagli immigrati (+17,21% a 27'156).

Secondo l'analisi, i prezzi sul mercato dell'alloggio - in locazione e in proprietà - sono saliti del 12,21% a livello svizzero e dell'11,54% in Ticino tra il 2005 e il 2010. Nello stesso lasso di tempo è stato calcolato un aumento dei prezzi per gli alloggi in locazione dell'8,40% in Svizzera e del 5,14% in Ticino, con una punta del 14,50% per la regione di Chiasso-Mendrisio. Per Lugano risulta un +7,53%, per Bellinzona +5,92%, per gli altri agglomerati invece un calo dell'1,34% e per le zone rurali una flessione del 7,39%.

Per quanto riguarda le abitazioni in proprietà, i prezzi sono aumentati del 17,65% nella media nazionale e del 18,14% in Ticino. Per Bellinzona è risultato un incremento del 18,61%, per Lugano del 23,75%, per Chiasso-Mendrisio del 16,38% e per gli altri agglomerati del 21,31%. Più contenuto il rialzo nelle zone rurali (+6,19%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo