Navigation

Ticino: sospeso funzionario cantonale

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 agosto 2010 - 18:03
(Keystone-ATS)

BELLINZONA - Un funzionario dell'Ufficio esecuzioni e fallimenti di Bellinzona e Valli è sospeso da tre mesi e gli è stata prospettata la disdetta del rapporto d'impiego. Nei suoi confronti infatti, il Ministero pubblico, su segnalazione del governo cantonale, ha formalmente promosso l'accusa di appropriazione indebita qualificata e falsità in documenti.
Secondo un comunicato del Dipartimento delle istituzioni, il funzionario, che ha ammesso i fatti, intende restituire a breve termine l'importo sinora accertato e sottratto allo Stato di circa 80 mila franchi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.