Navigation

Ticino terzo in Svizzera per quota di centenari

Negli ultimi anni il numero di centenari in Svizzera si è stabilizzato. KEYSTONE/PETER KLAUNZER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 giugno 2020 - 11:16
(Keystone-ATS)

Il Ticino sale sul podio svizzero per numero di centenari rispetto alla popolazione totale. Nel cantone italofono ce ne sono 33 ogni 100'000 abitanti, meno solo che a Basilea Città (38) e nel Giura (35). Decisamente più bassa la media nazionale, che si attesta a 18.

È quanto rivelano gli ultimi dati dell'Ufficio federale di statistica (UST), pubblicati oggi su Internet e aggiornati a fine 2018. I tre cantoni citati sono gli unici con oltre 30 centenari per 100'000 abitanti: solo Ginevra (29) ci si avvicina.

I Grigioni (13, come Zugo) sono invece fra i cantoni con la proporzione più bassa di anziani ad aver soffiato su 100 candeline. Nell'apposita classifica si mettono dietro unicamente Friburgo, Svitto (entrambi 12), Argovia (10) e Obvaldo (3).

Dal 1950 al 2010, sottolinea l'UFSP sulla sua pagina web, il numero delle persone che hanno raggiunto questo simbolico traguardo è quasi raddoppiato ogni dieci anni. Dal 2012 invece, la crescita si è bloccata. Questo gruppo d'età è infatti ormai formato stabilmente da 1500-1600 persone (1572 nel 2018), di cui la maggior parte (oltre l'80%) sono donne. Secondo le statistiche, la decana di Svizzera aveva 110 anni.

Facendo una previsione, basata sull'analisi della mortalità, si può stimare che, fra i nati nel 2018, una bambina su quattro e un bambino su sei potranno diventare centenari. L'allungamento della speranza di vita, aggiunge l'UST, farà verosimilmente allargare la categoria nei prossimi decenni.

Per quanto riguarda lo stato civile, ovviamente tantissimi centenari (l'82%) sono vedovi. È forse più interessante notare che il 9% è sempre restato celibe, mentre il 4% risulta sposato.

Nel confronto europeo, la Svizzera e i suoi 18 centenari ogni 100'000 abitanti si situano in 17esima posizione, un valore simile a quelli di Germania (17), Ungheria e Danimarca (19). La Francia è a 29, l'Italia a 24 e l'Austria a 11. L'Albania guarda tutti dall'alto con un incredibile 845, distanziando Turchia (213) e Grecia (87).

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.