Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Il record mondiale per il più grande tiramisù artigianale è di nuovo svizzero. Il dessert da 2,3 tonnellate è stato confezionato ieri a Porrentruy, nel canton Giura, dalla Colonia italiana, che si riprende così il primato stabilito nel 2007. Una squadra francese glielo aveva strappato lo scorso autunno.
Non meno di 155 volontari si sono mobilitati allo stadio di hockey su ghiaccio cittadino per preparare il tiramisù. Il dolce ha richiesto 14 ore di lavoro, ha dichiarato all'ATS Nicola Maurizio, titolare di un ristorante e membro della locale colonia italiana.
Il pubblico non si è fatto attendere oggi ed è accorso numeroso a degustare il dessert, distribuito gratis fino a domani mattina alle 03.00. "L'operazione è sponsorizzata, ma il pubblico può dare qualcosa se vuole", ha detto Maurizio, precisando che "l'eventuale utile sarà devoluto a organizzazioni caritative".
L'eccezionale tiramisù ha richiesto 799 chili di mascarpone, 6400 uova, 350 litri di panna, 189 chili di zucchero, 300 litri di caffè, 35 chili di cacao, 66 litri di liquore e 64'000 biscotti. Alto 8 centimetri, occupa 50 metri quadrati e poggia su una superficie refrigerata. L'artista francese Franck Bouroullec è venuto a dare una mano per il tocco finale: ha decorato il dolce con un ritratto di Barack Obama per celebrare - ha puntualizzato - non il presidente degli Stati Uniti, ma il premio Nobel per la pace.

SDA-ATS