Navigation

Tokyo: in diecimila protestano contro Pechino

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 ottobre 2010 - 13:13
(Keystone-ATS)

TOKYO - Migliaia di persone hanno dato vita oggi a Tokyo a quella che è considerata la più grande protesta anti-Cina mai organizzata negli ultimi decenni, con un numero di partecipanti che ha sfiorato le diecimila unità, secondo gli organizzatori.
Voluta dai nazionalisti di Ganbare Nippon ('Forza Giapponè) avendo come obiettivo le Senkaku, le isole a sud di Okinawa controllate dal Sol Levante e rivendicate da Pechino e Taiwan, la manifestazione ha assunto caratteri ben più ampi, con studenti e cittadini comuni che hanno voluto manifestare sostegno a Liu Xiaobo, il dissidente cinese che ha ricevuto il Nobel per la Pace 2010.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.