Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il rafforzamento del franco ha avuto effetto negativo sui risultati di Tornos. Il fabbricante di macchine utensili ha realizzato nel 2015 un giro d'affari di 164 milioni di franchi, in calo del 6,7% rispetto all'anno precedente.

In valute locali la flessione è stata dell'1,9%.

Le nuove commesse si sono attestate a 160 milioni di franchi, in discesa del 12,7% su base annua, precisa oggi il gruppo con sede a Moutier. Corretto dagli effetti del cambio, il calo è stato del 5,7% a 172,8 milioni.

I dati sono in linea con le attese e riflettono l'influsso del franco forte, aggiunge Tornos in un comunicato. Sugli affari hanno inoltre pesato il rallentamento degli investimenti in Cina e l'indebolimento dell'attività nel settore orologiero in Svizzera.

Il gruppo ha potuto in parte compensare i fattori negativi con lo sviluppo di altri settori, quali la produzione di componenti per automobili.

L'azienda del Giura bernese, che dà lavoro a 660 persone, pubblicherà i risultati definitivi il prossimo 15 marzo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS