Navigation

Tornos si ristruttura e guarda all'estero

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 ottobre 2012 - 07:45
(Keystone-ATS)

Confrontato a difficoltà croniche, il fabbricante di macchine utensili Tornos, con sede a Moutier (BE), punta a un fatturato di 320 milioni di franchi (266,9 nel 2011) ma per realizzarlo guarda soprattutto all'estero.

Oggi a Zurigo sarà illustrata la strategia a medio termine del gruppo, che sembra puntare a "una maggiore internazionalizzazione delle attività e a maggiori introiti derivanti dalle attività di servizio". Quale prima conseguenza ci sarà una ristrutturazione dell'attività in Svizzera.

Il 24 settembre scorso Tornos ha annunciato che licenzierà 147 dipendenti, 131 dei quali nella sede di Moutier e altri 16 in quella di La Chaux-de-Fonds (NE). Ad inizio settembre, dopo una serie di risultati negativi, Tornos aveva annunciato la soppressione di 225 posti di lavoro.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?