Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Toyota ha annunciato la sospensione di tutta la produzione negli stabilimenti giapponesi in seguito ai mancati approvvigionamenti di acciaio da parte di una acciaieria fornitrice, coinvolta in un'esplosione lo scorso mese.

Secondo il comunicato della prima casa di auto nipponica, tutte le linee di assemblaggio nei 16 stabilimenti domestici saranno interrotte fino a sabato e interesseranno almeno 70-80.000 veicoli. Le operazioni riprenderanno lunedì 15 febbraio.

L'esplosione che lo scorso 8 gennaio ha danneggiato una fabbrica affiliata nella prefettura di Aichi, ha reso difficile la fornitura di acciaio compatibile con le richieste del produttore auto.

L'ultima volta che Toyota dovette interrompere la produzione si verificò nel corso della catastrofe di Fukushima, nel marzo del 2011, quando la catena di distribuzione fu bloccata dalla gestione dell'emergenza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS