Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Tribunale penale federale di Bellinzona ha assolto l'ex commissario dell'antidroga ticinese Fausto Cattaneo, accusato di denuncia mendace e sequestro di persona, perché avrebbe ordito nel 2003 l'arresto di un ex collega con cui aveva avuto forti attriti.

Prosciolto pure il suo coimputato, un poliziotto vodese.

Il processo si era aperto il 28 settembre scorso. Il giorno dopo c'era però stato un colpo di scena: lo stesso pubblico ministero aveva proposto al giudice unico Giuseppe Muschietti di prosciogliere i due e di indennizzarli. Il procuratore federale Jürg Blaser si è infatti completamente distanziato dall'atto d'accusa del precedente titolare del dossier Felix Reinmann. Muschietti ha seguito il pubblico ministero, accordando ai due imputati risarcimenti a sei cifre: Cattaneo otterrà 172'277 franchi, il poliziotto vodese 133'066. Le spese giudiziarie andranno a carico della Confederazione.

Il 72enne Cattaneo e il coimputato, un 59enne quadro della polizia vodese già suo collega in indagini antidroga, erano principalmente accusati di aver ordito dodici anni fa con false informazioni l'arresto di un ex collega di Cattaneo con cui questi aveva avuto forti attriti nella conduzione di operazioni antidroga internazionali. L'uomo, allora e tutt'oggi inquirente per la polizia federale in Ticino, fu arrestato nel settembre 2003 per il sospetto di corruzione, riciclaggio di denaro e infrazione alla legge federale sugli stupefacenti e trattenuto una settimana in detenzione preventiva. Il procedimento nei suoi confronti fu poi archiviato l'anno seguente.

Fausto Cattaneo era assurto agli onori della cronaca internazionale nei primi anni Duemila, dopo la pubblicazione nel 2001 da parte dell'editore parigino Albin Michel del suo libro-denuncia "Comment j'ai infliltré les cartels de la drogue", subito tradotto anche in tedesco (ma solo nel 2010 in italiano) e da cui è stato tratto anche il film "Dirty Money, l’infiltré" nel 2008.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS