Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli incidenti verificatisi sulla rete ferroviaria negli ultimi mesi non hanno nessun legame fra loro. In una conferenza stampa tenutasi oggi a Berna, le FFS hanno voluto rassicurare gli utenti ricordando che il programma di sicurezza è oggetto di investimenti continui.

Pur riconoscendo il numero inusuale di episodi negativi, dieci dall'inizio dell'anno, Philippe Gauderon, responsabile della divisione Infrastruttura delle FFS, ha tenuto a precisare che le analisi finora condotte non hanno evidenziato cause comuni.

Le inchieste sono tuttavia ancora in corso e verranno condotte in dettaglio, ha aggiunto. Le FFS intendono inoltre esaminare approfonditamente la comunicazione tra macchinisti e direzione dell'azienda e la procedura di apertura al traffico delle linee dopo i lavori.

Visto il continuo aumento del numero dei treni in circolazione, possiamo addirittura affermare che la sicurezza sulla rete ferroviaria è migliorata, ha aggiunto Hans Vogt, responsabile del settore Sicurezza e qualità. Il numero di collisioni, deragliamenti, incidenti legati alla segnaletica e di manovra diminuisce costantemente da dieci anni a questa parte.

I responsabili delle FFS hanno pure sottolineato che non stanno procedendo a nessun tipo di risparmio a scapito della sicurezza. Gli investimenti in questo ambito sono continui, sia per quanto riguarda la formazione del personale che il miglioramento delle installazioni tecniche, hanno spiegato. Inoltre, ogni anno una società specializzata nella circolazione ferroviaria realizza una perizia esterna.

Circa i costi generati dai recenti incidenti, le FFS non avanzano cifre. Stando a Gauderon, dovrebbe trattarsi di milioni di franchi, anche se, ha ricordato, per casi di questo tipo le ferrovie sono assicurate.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS