Navigation

Transocean: non può ancora ridurre valore nominale azioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 dicembre 2010 - 09:52
(Keystone-ATS)

ZUGO - Battuta d'arresto giudiziaria per Transocean: il tribunale amministrativo del canton Zugo ha confermato il no opposto dall'ufficio del registro di commercio a una riduzione del valore nominale delle azioni, un'operazione da 1 miliardo di dollari.
I funzionari cantonali avevano giudicato che la proposta accolta in maggio dall'assemblea degli azionisti andasse meglio approfondita. Questo alla luce delle numerose cause avviate contro il gruppo negli Usa in relazione alla piattaforma petrolifera esplosa in aprile nel Golfo del Messico: la struttura all'origine della grande catastrofe ecologica era di proprietà della Transocean e in gestione alla Bp.
La decisione del tribunale di Zugo può essere impugnata ancora davanti al Tribunale federale: in un comunicato odierno la società di Steinhausen ZG si riserva il diritto di farlo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?