Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Transocean, operatore statunitense di piattaforme petrolifere con sede a Zugo, ha realizzato nel 2015 un utile netto di 791 milioni di dollari (782 milioni di franchi) contro un deficit di 1,9 miliardi di dollari l'anno precedente.

Il fatturato si è contratto passando a 7,386 miliardi di dollari (9,174 miliardi nel 2014). Lo ha comunicato oggi Transocean.

L'utile operativo Ebit è tornato nelle cifre nere, registrando un eccedenza di 1,38 miliardi di dollari a fine dicembre 2015 (-1,38 miliardi un anno prima).

Nel solo quarto trimestre 2015 Transocean ha realizzato un utile di 611 milioni di dollari dopo un deficit di 739 milioni nel 2014 e un fatturato di 1,85 miliardi di dollari contro i 2,24 miliardi dell'anno precedente.

Come i suoi concorrenti, Transocean ha risentito dei tagli negli investimenti delle grandi compagnie petrolifere.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS