Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I prezzi dei trasporti pubblici sono saliti in Svizzera più della media europea

KEYSTONE/GAETAN BALLY

(sda-ats)

La Svizzera, per quanto riguarda la qualità dei trasporti pubblici, si situa nelle prime posizioni nel raffronto europeo. In materia di prezzi, ma tenendo conto del potere d'acquisto, si colloca invece nella media.

Lo afferma uno studio pubblicato dalla LITRA, il Servizio di informazione dei trasporti pubblici. Una nota dolente riguarda le tariffe, salite in Svizzera a un ritmo più elevato rispetto alla maggior parte dei paesi europei.

Dal 2010, afferma lo studio, i prezzi in termini reali sono cresciuti del 18%, una progressione che si riscontra solo in Gran Bretagna. In questo settore la Svizzera ha quindi perso posizioni rispetto al precedente rilevamento del 2013, in particolare per quanto riguarda i biglietti per gli adulti.

Due i fattori determinanti: gli aumenti di prezzo all'interno dei confini nazionali e le agevolazioni introdotte all'estero volte a incoraggiare la gente ad utilizzare i trasporti pubblici. Lo studio, oltre alla Gran Bretagna, ha preso in considerazione Germania, Austria, Italia, Francia e Olanda.

La Svizzera ottiene ottimi voti (4 punti su 4) in materia di densità della rete ferroviaria e puntualità. Nota 1, invece, per quanto riguarda la velocità: in questo campo solo la Francia, con i suoi TGV, ottiene il voto massimo.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS