Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Confermato l'aumento di prezzo dell'abbonamento generale e dei biglietti singoli a partire da dicembre, mentre le tariffe degli abbonamenti metà prezzo e delle carte giornaliere valevoli dalle 9 rimangono invariate, indica l'Unione dei trasporti pubblici (UTP) in una nota odierna. Il rincaro di prezzo sarà in media del 2,3% e non del 2,9% come annunciato dall'UTP a inizio maggio, precisa da parte sua il Sorvegliante dei prezzi.

L'aumento si è reso necessario perché mancano 90 milioni di franchi per finanziare investimenti nella ferrovia e per deficit preventivati nel trasporto regionale, ha annunciato l'UTP.

L'abbonamento generale di seconda classe costerà 3655 franchi invece degli attuali 3550 (+3%) e i biglietti aumenteranno del 2,9%, come previsto inizialmente.

Per contro saranno proposti almeno 5000 biglietti al giorno con sconti dal 30 al 50% sulle 50 tratte ferroviarie principali a lunga percorrenza, indica Mister Prezzi in una nota. Il valore complessivo di questo sconto si aggira sui 29 milioni di franchi l'anno.

Le tariffe dell'abbonamento metà prezzo rimarranno invariate fino a metà 2015, quando sarà introdotto lo SwissPass (Carta TP). Con l'introduzione di quest'ultimo, l'abbonamento metà prezzo costerà inizialmente 165 franchi in caso di rinnovo senza interruzione e durante il primo anno per i nuovi clienti, poi passerà a 185 franchi. Questo tipo di abbonamento sarà però poi solo disponibile per la durata di un anno e non ci sarà più la possibilità di farlo per più anni. Inoltre, sarà prolungato automaticamente di un anno tacitamente se il cliente non lo disdice.

Il settore testerà anche, inizialmente per un progetto pilota di tre mesi, un abbonamento generale serale valido dalle ore 19.00 di una durata di sei mesi.

Per quanto riguarda la seconda tranche di aumento dei prezzi delle tracce orarie (ossia il costo per l'utilizzo dell'infrastruttura) di 100 milioni di franchi prevista dal Consiglio federale, questa non dovrebbe influire sui prezzi dei biglietti prima della fine del 2017, indica il Sorvegliante dei prezzi.

ProBahn, l'associazione che difende gli interessi dei clienti dei trasporti pubblici, reagisce in modo non particolarmente entusiasta al rincaro annunciato oggi. È naturalmente positivo che l'aumento dei prezzi sia stato parzialmente frenato, afferma all'ats il presidente Kurt Schreiber. Tuttavia, molti utenti della ferrovia dovranno assumersi costi maggiori.

Schreiber critica soprattutto l'aumento dell'abbonamento metà prezzo per i nuovi clienti dal 2016, che dovranno pagare 185 franchi al posto degli attuali 175. Questo rincaro potrebbe essere un impedimento per attrarre nuovi clienti, spiega.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS