Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In occasione della giornata del papà - lanciata nel 2007, e che in Svizzera ricorre domenica 7 giugno - alcune organizzazioni come Travail.Suisse, masculinities.ch e Pro Familia, rivendicano un congedo paternità regolato dalla legge.

Attualmente un neo papà ha diritto a un giorno libero pagato, come per un trasloco!, indica Travail.Suisse in un comunicato odierno. In Parlamento si discute di una proposta di due settimane, il minimo sottolinea Travail.Suisse.

La proposta ha ricevuto l'avallo della Commissione competente del Consiglio nazionale. Spetta ora alla commissione del Consiglio degli stati pronunciarsi.

Travail Suisse intende quindi fare pressione su questa commissione e a tale scopo, insieme alle organizzazioni Männer.ch, Pro Familia, Avanti Papi e Operation Libero, ha lanciato una pagina web - www.papizeit.ch - dove numerosi papà, alcune madri e nonni esprimono le ragioni per cui secondo loro è necessario un congedo paternità.

Prima della seduta della commissione competente del Consiglio degli stati, alcuni papà dovrebbero manifestare con carrozzine davanti a Palazzo federale. "Chiediamo un congedo paternità pagato degno del suo nome", indica Matthias Kuert Killer di Travail.Suisse citato nel comunicato.

www.papizeit.ch

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS