Navigation

Treno scorie: 1300 arresti in Germania

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 novembre 2011 - 18:51
(Keystone-ATS)

La polizia tedesca ha arrestato oggi all'alba 1300 fra i manifestanti ambientalisti che a Dannenberg, nel nord, bloccavano la ferrovia dove deve passare un treno di scorie atomiche, proveniente dalla Francia e diretto alla vicina discarica nucleare di Gorleben. Lo scrive la Bbc sul suo sito. Il treno trasporta 11 container contenenti 150 tonnellate di uranio.

La spedizione via treno è l'ultima di 12, tutte accompagnate e rallentate da proteste di attivisti ambientalisti.

Il convoglio, chiamato 'Castor', è partito dalla Francia mercoledì scorso, il 23 novembre. Già alla partenza sono scoppiati scontri, con 12 arresti. Da quando giovedì 24 il convoglio è entrato in Germania, il suo cammino è stato costantemente ostacolato da militanti ambientalisti, regolarmente allontanati dai 20'000 poliziotti schierati sul percorso. Secondo i servizi di soccorso, 150 persone sono rimaste ferite, tutte in modo lieve.

Ieri migliaia di persone si sono accampate sulla ferrovia ad Harlingen, a venti chilometri dalla stazione di Dannenberg, termine del viaggio su rotaia. Stanotte la polizia ha intimato loro di sgomberare. Quelli che si sono rifiutati, sono stati portati via di peso. Milletrecento persone sono state arrestate. Il treno è atteso nel tardo pomeriggio a Dannenberg. Qui i container saranno caricati su camion e condotti alla discarica di Gorleben, a venti km di distanza.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?