Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Tribunale del commercio del cantone di Ginevra ha ordinato alla società di trasporto automobilistico privato Uber di cessare le sue attività ai bordi del lago, poiché violano la legge cantonale sui taxi.

Questa decisione è stata notificata a fine marzo, ha indicato oggi Patrick Baud-Lavigne, direttore del Gabinetto del consigliere di Stato Pierre Maudet, confermando un'informazione della "Tribune de Genève".

Il Tribunale ritiene che Uber debba rispettare la legge ginevrina sui taxi. La società californiana è al corrente fin dall'inizio delle regole, ma ha deciso di non rispettarle, secondo il cantone.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS