Navigation

Trichet: euro non minacciato, ma europei restino vigili

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 ottobre 2011 - 11:46
(Keystone-ATS)

L'euro non è "minacciato" dalla crisi del debito, ma resta la necessità per tutti gli europei di essere "estremamente vigili" in materia di finanze pubbliche. Lo ha detto il presidente della Banca centrale europea Jean Claude Trichet.

"Non credo affatto che la zona euro sia minacciata e credo ancora meno che lo stesso euro come moneta sia la meno minacciata al mondo", ha detto Trichet intervistato dal canale radiofonico francese Europe 1. Tuttavia, secondo il presidente della Bce, "tutti i paesi (dell'eurozona) senza eccezione devono essere estremamente vigili, tutti i paesi senza eccezione devono essere estremamente prudenti".

"Il buon senso consiste nel proteggersi... È molto importante sorvegliare attentamente le politiche di bilancio", ha aggiunto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?