Navigation

Troppi falsi positivi? esperto, i test sono affidabili

Più affidabili di quanto indichi la letteratura, afferma lo specialista. KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 settembre 2020 - 13:45
(Keystone-ATS)

A volte criticati per una sensibilità giudicata eccessiva e accusati di produrre un numero troppo elevato di casi falsi positivi, i test anti-Covid cosiddetti PCR sono invece "molto affidabili": lo afferma un esperto intervistato da Le Matin Dimanche.

"Il rischio di falsi positivi è stato ridotto a meno di un caso su 10'000 presso il CHUV", il centro ospedaliero universitario di Losanna, spiega il professor Gilbert Greub, esperto di microbiologia e attivo presso lo stesso nosocomio. In altri laboratori svizzeri, meno attrezzati, "possiamo immaginare che ci siano errori, ma sono estremamente rari", aggiunge.

Il problema del 3% di falsi positivi sollevato dal professore francese Christian Perronne, che protesta contro la moltiplicazione di questi test, è in linea con la letteratura scientifica, ma questa nel frattempo è datata, secondo Greub. "La tecnologia PCR evolve da diversi anni e sta producendo test molto più sicuri", sostiene l'esperto.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.