Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una sostanza capace di mettere KO il virus Mers (sindrome respiratoria mediorientale da coronavirus MERS-Cov) è stata scoperta. Secondo quanto riferito sulla rivista "PLOS Pathogens", si tratta di una molecola chiamata k22 che agisce bloccando il virus all'inizio del suo processo infettivo.

La scoperta si deve a Edward Trybala della Università di Göteborg in Svezia e a Volker Thiel dell'Università di Berna.

La molecola è stata testata - per ora solo su cellule umane in provetta - contro molti coronavirus, tra cui quello della Sars e quello della Mers. Si tratta della prima molecola attiva in modo specifico contro i virus della famiglia dei coronavirus.

Il coronavirus MERS è considerato un cugino meno letale del virus della Sindrome respiratoria acuta grave, SARS, che ha causato quasi 800 morti nel mondo nel 2003. Può causare problemi respiratori acuti, polmonite e insufficienza renale.

Il team internazionale di ricercatori ha visto che la molecola chiamata K22 riesce a bloccare in modo specifico il processo infettivo di molti virus della famiglia della Mers, compresi appunto i più temuti Sars e Mers.

Secondo gli esperti k22 agisce su un passaggio precoce del processo infettivo, quando il virus si costruisce nella cellula ospite il macchinario molecolare che gli serve per moltiplicarsi.

Servono ovviamente altri test per capire se k22 diventerà un'alleata nel contenimento delle infezioni da coronavirus, tra cui la Mers.

SDA-ATS