Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente cubano Raul Castro.

KEYSTONE/EPA EFE/LEONARDO MUNOZ

(sda-ats)

Il presidente cubano, Raul Castro, ha detto che il suo paese vuole "continuare a negoziare le questioni bilaterali ancora da risolvere con gli Usa", ma senza che questo implichi "concessioni legate alla sua sovranità e la sua indipendenza".

Intervenendo al vertice della Comunità degli stati dell'America Latina e i Caraibi (Celac) a Punta Cana, in Repubblica Dominicana, Castro ha sottolineato che Cuba e Stati Uniti possono "cooperare e convivere in modo civile, rispettando le loro differenze e promuovendo tutto ciò che possa comportare un beneficio per i loro popoli".

Questo dialogo, ha puntualizzato, deve avvenire "sulla base dell'uguaglianza e della reciprocità", e dunque "non ci si deve attendere che in questo ambito Cuba effettui "concessioni legate alla sua sovranità e la sua indipendenza".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS