Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La premier britannica Theresa May.

KEYSTONE/AP/KIRSTY WIGGLESWORTH

(sda-ats)

I commenti sulle donne fatti in passato da Donald Trump sono "inaccettabili", ma l'alleanza fra Usa e Gran Bretagna rimane fuori discussione e potrà essere consolidata col nuovo presidente eletto.

Se ne è detta convinta la premier britannica, Theresa May, a margine di un'intervista a Sky News, poche ore dopo la conferma di 'The Donald' di un primo faccia a faccia con lei in programma per febbraio.

Sollecitata dall'intervistatrice Sophy Ridge a tornare sulle affermazioni sessiste fatte da Trump in un audio rubato risalente ad alcuni anni fa e saltato fuori durante la campagna elettorale americana, Theresa May non ha avuto esitazioni a definirle "inaccettabili". Ma ha subito aggiunto che le relazioni fra Londra e Washington restano "molto importanti".

Di sfuggita, non è mancata quindi una domanda sulle interferenze nelle elezioni Usa attribuite alla Russia: "non è un tema nuovo", ha glissato la premier, limitandosi a notare che Londra deve "affrontare seriamente il tema cyber-sicurezza".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS