Tutte le notizie in breve

Il presidente americano Donald J. Trump.

KEYSTONE/EPA POOL/MICHAEL REYNOLDS

(sda-ats)

L'amministrazione del presidente Donald Trump ha chiesto al Dipartimento di Stato di tagliare del 50% i finanziamenti Usa all'Onu. Lo rivela Foreign Policy.

La spinta per una drastica riduzione dei contributi alle Nazioni Unite arriva alla vigilia della presentazione del bilancio per il 2018, che dovrebbe essere reso noto giovedì e potrebbe includere un taglio del 37% al dipartimento di Stato e all'U.S. Agency for International Development budgets.

Gli Stati Uniti sborsano ogni anno 10 miliardi di dollari all'Onu, e i tagli potrebbero avere un drammatico impatto sul peacekeeping, sul programma di sviluppo e sull'Unicef, finanziati dallo State's Bureau of International Organization Affairs. Meno chiaro invece il destino di altri programmi come quello sui rifugiati e il Programma Alimentare Mondiale.

Secondo Foreign Policy, i diplomatici Usa hanno avvertito diversi membri chiave dell'Onu di "aspettarsi un grande freno" sulla spesa americana.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve