Tutte le notizie in breve

Il ministro messicano degli affari esteri Luis Videgaray (foto d'archivio).

KEYSTONE/EPA EFE/ALEX CRUZ

(sda-ats)

Il Messico è "gravemente preoccupato" per l'intenzione manifestata dall'amministrazione Usa di separare le madri migranti dai propri figli alla frontiera tra i due Paesi, e lo ha fatto sapere al dipartimento per l'Homeland security di Washington.

A sottolinearlo alla stampa è stato il ministro degli esteri, Luis Videgaray, commentando la possibilità che gli Usa mettano in pratica la misura per far rispettare il nuovo decreto all'immigrazione.

La rete consolare messicana negli Usa (più di 50 uffici distribuiti in diverse città) sta d'altro lato cercando di evitare - ha precisato Videgaray - che i concittadini che vengano rimpatriati in tempi rapidi in Messico possano perdere i beni abbandonati negli Stati Uniti.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve