Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente Donald J. Trump

KEYSTONE/EPA BLOOMBERG POOL/ANDREW HARRER / POOL

(sda-ats)

Sì alla protezione dei diritti dei gay sul posto di lavoro: il presidente degli Stati Uniti Donald Trump conferma che l'ordine esecutivo firmato dal suo predecessore Barack Obama resta in vigore. Lo rende noto la Casa Bianca.

"Il presidente Donald Trump è determinato a proteggere i diritti della comunità lgbtq", ha detto il portavoce della Casa Bianca, aggiungendo: "Il presidente Trump continuerà a rispettare e ad appoggiare i diritti lgbtq, come ha fatto" durante il processo elettorale.

L'Amministrazione Usa ricorda che Trump è fiero di essere stato il primo candidato presidenziale repubblicano a parlare della comunità gay nel suo discorso inaugurale, "impegnandosi a quel momento a proteggere la comunità dalla violenza e l'oppressione".

La Casa Bianca conclude ricordando che "l'ordine esecutivo firmato nel 2014 che protegge dalla discriminazione sul luogo di lavoro" nel settore pubblico "rimarrà intatta sotto la direzione del presidente Donald Trump".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS