Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Doris Leuthard

KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

(sda-ats)

La politica economica di Donald Trump potrebbe recare danno alla Confederazione: ne è convinta la presidente Doris Leuthard.

Il protezionismo annunciato dal nuovo inquilino della Casa Bianca, "a seconda di come saranno le misure concrete, danneggerà sia l'economia mondiale che la Svizzera", afferma la ministra dei trasporti in un'intervista pubblicata in serata sul portale online del Blick.

A suo avviso bisogna però dare il tempo a Trump di cominciare il lavoro, anche perché amministrare il paese è qualcosa di diverso di una campagna elettorale. "Si vedrà presto in che direzione andrà. Se continuerà a comportarsi come in campagna elettorale dobbiamo preoccuparci. Decisivi non sono però gli annunci, bensì i fatti concreti".

Leuthard dice di contare sul fatto che il presidente americano sia cosciente della grande responsabilità che ha, tanto più che dispone dei codici per le armi nucleari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS