Navigation

Trump grazia tre militari accusati crimini guerra

Il presidente Donald Trump KEYSTONE/AP/EVAN VUCCI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 novembre 2019 - 08:13
(Keystone-ATS)

Donald Trump concede la grazia a tre militari americani accusati di aver commesso crimini di guerra, nonostante l'opposizione del Pentagono.

Con la decisione il presidente sceglie la stessa linea di Richard Nixon, che scese in campo per aiutare William Calley, uno dei criminali di guerra più noti d'America.

Trump ordina la scarcerazione dell'ex luogotenente dell'esercito Clint Lorance, attualmente rinchiuso nel carcere militare di Fort Leavenworth per aver ucciso due civili. Il presidente ha poi ordinato di far cadere le accuse nei confronti del maggiore dei Berretti Verdi Mathew Golsteyn, che in Afghanistan uccise a freddo un uomo appena rilasciato, sembra per vendicarsi di un attentato contro i soldati americani.

Trump ha anche capovolto la decisione di togliere i gradi a Edward Gallagher, ex comandante delle Operazioni Speciali dei Navy Seal, scagionato la scorsa estate dall'accusa di omicidio e condannato solo per aver posato in una foto accanto al cadavere di un prigioniero dell'Isis.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.