Navigation

Trump ha cercato di fermare voto parlamento Iraq

Il presidente Donald Trump KEYSTONE/AP/EV sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 gennaio 2020 - 07:40
(Keystone-ATS)

L'amministrazione Trump ha tentato di fermare il voto del parlamento iracheno per l'espulsione delle forze Usa dal Paese.

Lo riporta il sito statunitense di notizie Axios citando due fonti dell'amministrazione statunitense e una del governo di Baghdad.

Gli americani avrebbero cercato di persuadere i vertici iracheni a fermare gli sforzi del parlamento, perché un ritiro Usa sarebbe "catastrofico" proprio per l'Iraq, rischiando di finire sotto l'influenza dell'Iran e, in questo caso, costringendo gli Usa a imporre sanzioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.