Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In quindici anni, il tumore del pancreas è avviato a divenire la seconda causa di morte per cancro negli Stati Uniti, sorpassando in fatalità i tumori del colon e del seno.

È questo il risultato di uno studio del "Pancreatic cancer Action Network", pubblicato sulla rivista specializzata "Cancer Research".

L'aumento dei decessi per la neoplasia del pancreas appare collegato all'incremento dell'età media della popolazione in quanto colpisce prioritariamente gli ultra 65enni: oggi le tre principali cause di morte per cancro negli Usa sono polmoni, colon, seno.

Ma secondo la nuova analisi, nel 2030, il tumore polmonare resterà il killer numero 1 seguito da quello appunto del pancreas: in termini assoluti, le proiezioni parlano nel 2030 di 156'000 decessi per cancro dei polmoni, 63'000 per pancreas, 51'000 per neoplasia del fegato. Le diagnosi più frequenti rimarranno però quelle per tumore della prostata, del seno, dei polmoni.

SDA-ATS