Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le forze di sicurezza tunisine hanno effettuato un lancio di granate lacrimogene per disperdere i manifestanti che, da stamani, dopo l'uccisione dell'oppositore Chekri Belaid, assediano il ministero dell'Interno, in avenue Bourghiba, nel centro della capitale.

Gli agenti hanno anche respinto dei manifestanti facendo uso di manganelli. I manifestanti reclamano le dimissioni del Governo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS