Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Beji Ghazi, il giovane vignettista tunisino condannato per delle caricature del profeta Maometto ritenute blasfeme, ha ottenuto asilo politico in Romania. Lo sostiene il sito d'informazioni nawaat.org, citando sue fonti. Ghazi, commenta il sito, è così il primo esiliato politico dopo la caduta di Ben Ali.

Il vignettista è stato condannato a sette anni e otto mesi di reclusione per avere utilizzato Facebook per pubblicare le sue vignette. Ma Beji Ghazi è riuscito a fuggire in Europa dalla Tunisia prima d'essere arrestato. Meno fortuna di Ghazi ha avuto un altro vignettista, Jabeur Mejri, condannato a sette anni e mezzo per le stesse accuse, ma che, arrestato dopo la denuncia, sta ora scontando in carcere la pena.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS