Navigation

Tunisia: due kamikaze vicino ambasciata Usa, morto un poliziotto

L'attentato ha provocato tre morti. KEYSTONE/EPA/MOHAMED MESSARA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 marzo 2020 - 16:24
(Keystone-ATS)

Un poliziotto è morto a seguito delle ferite riportate nell'attacco sferrato stamani davanti all'ambasciata americana a Tunisi. Lo riferisce la tunisina Radio Mosaique Fm.

L'esplosione ha causato il ferimento di quattro agenti e una donna, oltre alla morte dei due attentatori che si sono fatti esplodere al check-point nel tentativo di introdursi nell'ambasciata statunitense. Secondo i media locali i due kamikaze sarebbero conosciuti alle forze dell'ordine, poiché già detenuti per reati di terrorismo. I due sarebbero stati rimessi recentemente in libertà e sottoposti alla misura di divieto di espatrio.

"Si è trattato di un attentato fallito", ha detto il portavoce del ministero dell'Interno Khaled Hayouni a Mosaique Fm. "Il modus operandi di questo attacco dimostra il suo lato arbitrario e come gli attentatori suicidi si facciano esplodere a caso". "Ciò dimostra anche che la polizia ha vinto la guerra contro il terrorismo. I terroristi si trovano in una situazione disperata", ha detto Hayouni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.